Sport for autism: oltre la partecipazione!

Pubblicato il: 18 marzo 2017

L’integrazione è l’obiettivo, lo sport il veicolo, “sport for autism” l’occasione. Lo sport infatti non conosce barriere, è un veicolo privilegiato perchè assegna a ciascuno un ruolo preciso in un contesto collettivo come quello di oggi, un gruppo, una squadra che riesce ad abbattere muri, silenzi, perchè nello sport si è tutti uguali, esistono diversità di ruolo e caratteristiche come forse nella disabilità, ma si sa, da giusto mix nasce un team vincente. Lo spirito di squadra favorisce la collaborazione, valorizzando l’unicità del singolo.
Iniziativa svoltasi oggi presso la Cala di Palermo, in collaborazione con Vivi Sano Onlus, l’associazione teacch house, rivolta ad un gruppo di giovani diversamente abili dei quali due riabilitati dal nostro Centro.

12 oggetti